Bollette Luce e Gas: il risparmio è reale ?

bollette luce e gasLa notizia è apparsa per la prima volta nei giorni scorsi, quando si è annunciato in via ufficiale il taglio ai costi dell’energia elettrica e del gas.

L’1% per l’energia e il 4,2% per il gas per un risparmio totale di 60 euro a famiglia, da qui alla fine dell’anno ed un margine di 5 euro in meno per l’elettricità e 55 euro in meno per il gas. Una realtà quella delle bollette più economiche, da tempo rincorsa con una serie di provvedimenti a volte mirati, a volte meno, ma sempre indirizzati alla possibilità di risparmiare su spese che a lungo andare pesano e molto sul bilancio di una famiglia.

Grazie alla riduzione delle spese per l’energia e per il gpl, l’Autorità per l’energia ha potuto provvedere ad una riduzione delle bollette, la prima importante dopo tre anni, che riporta il prezzo della materia prima ai valori più bassi di un anno fa. Sempre secondo l’Autorità per l’energia, le riduzioni non sono finite perché il calo dovrebbe arrivare al 7%, con un risparmio complessivo di 90 euro a famiglia. Questo molto probabilmente vorrà dire ridurre i costi ancora, soprattutto a un lungo termine, ma quel che è certo per il momento la riduzione c’è e forse possiamo guardarla nel dettaglio.

Le riduzioni dei prezzi del gas, saranno di 88,93 centesimi di euro per metro cubo, in calo di 3,85 centesimi di euro, tasse incluse, rispetto al trimestre precedente. Una famiglia media dovrebbe quindi risparmiare su quella che è una spesa di 1245 euro su base annua, suddivisa così:

  • 491 euro (pari al 39,40% del totale della bolletta) per la materia prima;
  • 425 euro (34,17%) per le imposte che comprendono le accise (17,19%), l’addizionale regionale (2,28%) e l’IVA (14,70%);
  • 59 euro (4,74%) per trasporto e stoccaggio;
  • 171 euro (13,73%) per la distribuzione;
  • 99 euro (7,97%) per vendita al dettaglio, commercializzazione all’ingrosso ed oneri aggiuntivi.

Per quanto riguarda l’energia elettrica, il prezzo di riferimento sarà di 18,936 centesimi di euro per kilowatt. La spesa media annua della famiglia tipo sarà di circa 511 euro così suddivisi:

  • 270 euro (pari al 52,76% del totale della bolletta) per i costi di approvvigionamento dell’energia e commercializzazione al dettaglio;
  • 75 euro (14,65%) per i servizi a rete (trasmissione, distribuzione e misur a);
  • 98 euro (19,23%) per gli oneri generali di sistema, fissati per legge.
  • 68 euro (13,35%) per le imposte che comprendono l’IVA e le accise.

Un quadro forse più chiaro che ha incontrato la piena soddisfazione di Coldiretti e delle associazioni di categoria. La speranza è che si possa continuare su questa strada dopo i continui rincari dei mesi scorsi. Vi terremo ovviamente aggiornati su ogni notizia dovesse aggiungersi a queste in circolazione oggi, ma per il momento la riduzione delle bollette di luce e gas lascia ben sperare.

Share

Archiviato in: Casa

Tags: , , , , , , , ,

  • Consigli Per Risparmiare

    E’ un primo passo per uscire dalla crisi. Anche le nuove normative sulle caldaie hanno agevolato le categorie più deboli. Ora è tempo di innalzare il salario minimo e incentivare le assunzioni.

MOQU ADV Srl P.I. 06287670480