Gli sconti si sono aperti ai servizi

Lo sconto, nell’immaginario collettivo, è stato associato quasi sempre ad oggetti materiali come abbigliamento, scarpe, accessori, casalinghi ecc. Due volte l’anno in particolare poi con il periodo dei saldi, quando tutte le collezioni della stagione vengono svendute, non si fa che parlare di sconti.

Nel campo dei servizi invece, gli sconti sono disponibili solo in particolari condizioni e ovviamente non per tutti, gli sconti comitiva per esempio, nei musei, nei ristoranti, gli sconti famiglia negli alberghi ecc. Ma perché non sfruttare gli sconti nei servizi grazie alla vicinanza prodotta dalla rete? Qualcuno ci ha finalmente pensato e ha creato le offerte del giorno specifiche per città: romantiche cene al ristorante alla metà del prezzo, pacchetti bellezza al 70% in meno, vacanze a prezzi stracciati. Vuoi mangiare sushi per due a Firenze con meno di 20 euro? Detto fatto! Basta iscriversi alla newsletter dedicata alla capitale fiorentina e aspettare di ricevere le offerte a Firenze che fanno per te, tanto cambiano ogni giorno.

Il concetto che sta alla base di questo nuovo modo di vendere i servizi è che in molti si risparmia, perché è possibile avere un prezzo molto più basso di quello che ci verrebbe chiesto per un servizio singolo. Inoltre in una grande città il fatto di avere un bacino di utenza molto vasto rende lo sconto quasi sempre attuabile: infatti il prezzo ribassato che deriva dall’acquisto di gruppo tramite un portale specializzato va quasi sempre a buon fine.

Share

Archiviato in: Internet

Tags: , , , , , ,

MOQU ADV Srl P.I. 06287670480